Alla luce dell'esperienza maturata negli anni al servizio delle donne, Telefono Donna ha ritenuto importante promuoverne la partecipazione al mondo del lavoro.
Telefono Donna è stato infatti l'ente ideatore e realizzatore della prima rete sperimentale milanese degli Sportelli Rosa ubicati nelle 9 zone del decentramento, con il compito di garantire sostegno e fornire una risposta concreta per tutte le donne che cercano un'occupazione.

Superata brillantemente la fase sperimentale, Telefono Donna ha nuovamente ottenuto la possibilità di creare la rete degli Sportelli Rosa nella Regione Lombardia, ubicati presso le principali città di alcune province lombarde, grazie ad apposito finanziamento, i cui partner sono: A.P.A. Confartigianato, Apimilano, Apilombarda, Assolombarda, Confindustria Lombardia, Unione Regionale Lombarda del Commercio del Turismo e dei Servizi, Comune di Magenta.

Attivo dal 1992 Telefono Donna, nato per iniziativa di Stefania Bartoccetti, opera con il gratuito patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia.
Tramite l'ascolto telefonico ha offerto il suo aiuto alle donne e alle famiglie in difficoltà, affrontando i più disparati tipi di disagio e risolvendo diverse decine di migliaia di casi, provenienti da tutta Italia.
Per l'impegno profuso, ha ricevuto l'attestato di Benemerenza Civica. È una ONLUS, iscritta al Registro Generale Regionale delle Associazioni di Volontariato e di Solidarietà Familiare, fa parte del C.N.D.I. (Consiglio Nazionale Donne Italiane) ed è affiliata al Conseil International des Femmes (ONU).